Carrelli Spesa e COVID-19: come proteggersi

Le indagini dei NAS rilevano che Carrelli Spesa a Cestelli Spesa non sono sanificati correttamente e quindi contribuiscono a diffondere il virus.

I Carabinieri per la Tutela della Salute, d’intesa con il Ministero della Salute, hanno effettuato una serie di controlli a livello nazionale presso alcuni supermercati. Lo scopo è stato quello di accertare la corretta esecuzione delle operazioni di sanificazione degli ambienti e delle attrezzature, fra cui i carrelli supermercato e i cestini self service, per limitare la trasmissione del virus COVID-19.

Controlli dei Nas sui Carrelli Spesa
I NAS all’opera

Sono stati effettuati circa 1000 controlli dai quali sono stati eseguiti tamponi per la ricerca del Covid sulle superfici ritenute di maggiore contatto. Gli esiti analitici hanno rilevato la positività alla presenza di materiale genetico del virus in 18 casi, riconducibili a carrelli e cestini impiegati dalle utenze, tastiere per il pagamento bancomat e carte di credito (Pos), tasti delle bilance e dispositivi “salvatempo” impiegati dagli utenti per la lettura automatica dei prodotti acquistati.

I supermercati presso i quali sono state evidenziate positività al Covid, appartenenti a diverse aziende della grande distribuzione, sono stati individuati nelle città di Roma, Latina, Frosinone, Grosseto, Terni, Salerno e Catania nonché in altri esercizi nelle province di ParmaPerugia e Cagliari.

Per quanto riguarda i Carrelli della Spesa, da tempo ci si è posti il problema dell’igiene’ in senso generale.
I carrelli della Spesa risultano infatti fra gli oggetti più contaminati in assoluto.
Da diversi anni esistono diverse soluzioni al problema e molti sono i brevetti depositati anche se pochi hanno trovato poi riscontro pratico.
Nell’ultimo anno poi, proprio a causa della pandemia, si è tronato a parlare di sanificazione dei carrelli e il mercato oggi offre diverse soluzioni. Ad esempio ultimamente si è parlato di: Hygienic Cart (Hygienic S.r.l.), Manopole salva carrello della spesa (Agostini S.r.l.), il sistema Sweepcart (Nexo Consulting), Igienopola (Lamplast S.r.l.), il Sanitizer2020 (TT Tecnosistemi S.p.a.) o Jora 10 (Indors Snc)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.