Carico Sospeso: nuove norme per i Carrelli Elevatori

Da marzo 2021 è in vigore la specifica tecnica UNI/TS 11805-1:2021 che fornisce le direttive di sicurezza in merito all’uso dei carrelli elevatori per movimentare un carico sospeso

Nell’uso dei Carrelli Elevatori, può capitare che gli operatori installino attrezzature per utilizzare la macchina in modo diverso da quanto previsto dal costruttore e quindi esponendo l’operatore a rischi specifici non previsti. Seppure questa operazione non sia vietata, è necessario che quando messa in essere si tenga conto dei requisiti tecnici più idonei, in base ai riferimenti normativi applicabili ai singoli casi.

braccio gru inforcabile per muletto

La specifica tecnica UNI/TS 11805:2021 infatti fornisce i requisiti per le varie tipologie di carrelli industriali controbilanciati e retrattili qualora dotati di attrezzature od utensili per la movimentazione di un singolo carico sospeso, libero di oscillare in qualsiasi direzione.

Quindi quando si applica alle forche di un carrello elevatore un braccio gru, si varia in modo sostanziale la macchina che necessita obbligatoriamente un nuovo processo di nuova marcatura CE del mezzo.
La specifica tecnica da utilizzare è proprio la UNI/TS 11805-1:2021 che disciplina l’allestimento dell’attrezzatura. Il rilascio dell’aggiornamento prevede alcune importanti novità sul Test di Stabilità e la Formazione dell’Operatore che si accinge a movimentare un carico sospeso

Le prove di stabilità dovranno essere effettuate per determinare la portata effettiva. Dovranno quindi essere effettuate su piattaforme inclinabili o equivalenti, tenendo conto delle disposizioni fornite dalla specifica tecnica.

Gli operatori invece dovranno essere formati in maniera specifica e aggiuntiva, sull’utilizzo dei carrelli dotati di braccio con gancio. La formazione dovrà soffermarsi anche sul montaggio/rimozione dell’attrezzatura, utilizzo e manipolazione dei carichi in sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.